Prende a testate la ex compagna, 32 enne arrestato dalla polizia. Gli agenti  della Squadra Volante hanno dato esecuzione all'ordinanza di aggravamento della misura cautelare agli arresti domiciliari a carico un cittadino italiano , già arrestato da lo scorso 26 dicembre  per il reato di maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce aggravate dall'uso di un coltello verso la propria compagna. Il 32enne era stato fermato da personale della Squadra Volante in Strada Migliara 43, dove era stata segnalata una violenta aggressione familiare; sul posto gli operatori, prendevano contatti con una giovane donna italiana in evidente stato di shock che presentava ferite al volto e copiosa perdita di sangue dal naso. La donna riferiva di aver subito l'ennesima aggressione dal compagno, dalla quale era riuscita a sfuggire poco prima; l'uomo, trovato in casa, in evidente stato di ebbrezza alcolica, per futili motivi aveva aggredito verbalmente e fisicamente con delle testate al volto la propria compagna, in presenza del figlio minore. Pertanto ne scaturiva l'arresto in flagranza dello stesso. Successivamente veniva disposto nei suoi confronti la misura del divieto di avvicinamento alla vittima; Tuttavia, grazie alla tempestiva richiesta di aggravamento della Procura della Repubblica di Latina, accolta dal Riesame del Tribunale di Roma, in data di ieri, lo stesso, identificato per S. J. Italiano del 87, con precedenti di polizia, è stato condotto agli arresti domiciliari in esecuzione della misura cautelare.