Era il 15 settembre 2016 quando, per la prima volta, le rubarono l'autoradio. E ieri, 1 aprile 2019, con l'auto parcheggiata nello stesso posto del caso precedente, ha scoperto di esser stata vittima dello stesso furto.

E' la storia di una donna residente nel centro di Nettuno, che è stata vittima del furto dello stereo del proprio mezzo, con tanto di forzatura delle serrature degli sportelli della sua Fiat 600.

Nel 2016 come nelle scorse ore, la vettura era parcheggiata in via Ala, nel tratto compreso fra via Bainsizza e via Vittorio Veneto. E anche le modalità del furto sono state identiche, col bottino che nel 2019 è stato più "magro": stavolta, infatti, il malvivente si è soltanto appropriato dello stereo, mentre l'altra volta vennero rubate anche le salviette umidificate e alcuni peluche!

Sul fatto, a quanto appreso, non sarà sporta denuncia. Di fatto, però, la donna è stata costretta al cambio delle serrature degli sportelli. «E stavolta - giura con un pizzico di amarezza, visto che ogni giorno percorre oltre 100 chilometri per andare al lavoro e tornare a casa - l'autoradio non lo rimetterò».