Nelle scorse ore, a Torvajanica, i carabinieri della locale Stazione, afferenti alla Compagnia di Pomezia guidata dal capitano Luca Ciravegna, hanno arrestato un 64enne di Roma, ma da molti anni residente sul litorale di Pomezia.

In particolare, si sarebbe reso responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della compagna, una 42enne romana.

I militari sono intervenuti all'interno dell'abitazione della coppia a seguito della chiamata fatta al numero di emergenza "112" da alcuni vicini di casa che, sentendo delle forti grida provenire dall'abitazione, si erano preoccupati per quanto stava accadendo all'interno.

Una volta arrivati nella casa di Torvajanica, i carabinieri hanno sorpreso il 64enne che, dopo aver colpito la compagna alla mano sinistra con un coltello durante una lite nata per motivi di gelosia, era ancora estremamente agitato e continuava a minacciarla.

La donna è stata accompagnata e medicata nel Pronto soccorso della Clinica Sant'Anna di Pomezia: se la caverà con 7 giorni di prognosi.

Il 64enne, invece, è stato tradotto nel carcere di Velletri.