Cinque spari provenienti da una vettura nel cuore della notte. E' quanto accaduto nella campagna di Sezze, in una traversa della Migliara 46, al confine con il Comune di Pontinia. I fatti risalgono alla notte scorsa, quando intorno alle 3 è arrivata la segnalazione alla centrale operativa dei Carabinieri. Sul posto si sono recati immediatamente gli uomini comandanti da Salvatore Barbagallo della caserma di Sezze, che hanno raccolto le prime informazioni, verificato che 4 dei proiettili avevano finito la propria corsa su un muro, mentre il quinto aveva mandato in frantumi una finestra, ed hanno chiamato i colleghi della Sezione Operativa provenienti dal capoluogo per rilievi più approfonditi. All'interno dell'abitazione una donna di 31 anni e suo padre, anziano ex contadino e vedovo, che sono stati svegliati dal boato dei colpi sparati con una pistola prima che i responsabili del gesto si dileguassero nell'oscurità. La ragazza due mesi fa era stata arrestata per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e la stessa circostanza potrebbe essere la causa dell'atto compiuto nei suoi confronti la scorsa notte.