E' caccia aperta all'uomo che ieri mattina ha aggredito una commessa nel tentativo di rapinare l'esercizio commerciale.
I carabinieri della stazione di Cisterna stanno setacciando l'intero territorio per rintracciare il bandito, fuggito a piedi. Il fatto è accaduto venerdì mattina all'interno del negozio Ovs di Corso della Repubblica. In quel momento erano presenti soltanto le due dipendenti, due ragazze del luogo di circa 20 anni. Forse proprio l'assenza di clienti e di altri dipendenti ha spinto il malvivente ad entrare in azione. Senza armi si è diretto verso la più giovane, di appena 18 anni, strattonandola in un angolo dietro il bancone. A quel punto gli ha intimato di farsi dare i soldi all'interno della cassa. La giovane, senza perdere la calma, ha cercato di assecondare l'uomo per evitare che potesse fare del male a lei e alla collega. L'uomo infatti è arrivato addirittura a minacciare di morte una delle commesse. Ma proprio questo momento di confusione mentale dell'aggressore, ha permesso alla 18enne di chiedere aiuto. Con il rapinatore distratto, la giovane è riuscita ad allertare i carabinieri dando così l'allarme. Quando i militari sono arrivati davanti all'Oviesse dell'uomo si erano già perse le tracce, visto che si era dileguato a piedi.