Malmenava i propri genitori per estorcergli denaro, fino a costringere gli stessi a chiedere aiuto alle forze dell'ordine, che lo hanno tratto in arresto. I fatti risalgono alla notte tra sabato e domenica a Sermoneta. Protagonista della vicenda una famiglia tranquilla, formata da genitori impegnati in un'attività commerciale propria e un figlio di 32 anni, che improvvisamente avrebbe perso la testa per motivi economici. Nella tarda serata di sabato le faccende familiari hanno avuto un epilogo che forse nemmeno gli stessi genitori si aspettavano, con il giovane che improvvisamente è diventato particolarmente manesco costringendo la madre e il padre ad una rocambolesca fuga da casa, in macchina, con l'intenzione almeno di far sbollire gli animi. Ma il 32enne, evidentemente, ha interpretato la fuga dei genitori come un ulteriore affronto, tanto da salire in macchina e mettersi all'inseguimento degli stessi tra le strade della pianura, nelle borgate. A quel punto i due familiari si sono convinti a chiedere aiuto, contattando telefonicamente la centrale operativa dei carabinieri.