E' stato ucciso e poi lasciato ai bordi della strada che collega Formia a Cassino, nei pressi di Penitro. Al lupo, al lupo, ma il lupo è morto, ammazzato probabilmente per "vendicare" gli assalti alle mandrie degli Aurunci che si sono moltiplicate negli ultimi mesi. E così ieri mattina un esemplare di lupo è stato trovato morto dalla Forestale nei pressi della frazione di Penitro a Formia. Ora sono in corso sopralluoghi in collaborazione con i guardiaparco del Parco dei Monti Aurunci. L'allarme lupi su quelle montagne è scattato da circa un anno e alcuni allevatori transumanti hanno trovato puledri e vitellini sbranati, per questo era stato chiesto l'intervento della Regione. Ma la notte scorsa, forse, il lupo ucciso ha espiato le colpe del branco. Al momento si tende ad escludere che l'animale possa aver raggiunto la superstrada e lì sia stato investito perché è un luogo troppo affollato per questi esemplari. E' possibile invece che sia stato ucciso in montagna e poi portato a valle.