Sono stati revocati gli arresti domiciliari ad alcuni imputati del processo Arpalo che si sta svolgendo in Tribunale a Latina davanti al Collegio Penale. I giudici hanno accolto la richiesta del collegio difensivo. Lasciano i domiciliari l'imprenditrice Paola Cavicchi, e poi il figlio Fabrizio Colletti, Giovanni Fanciulli Pietro Palombi e Paola Neroni, i magistrati hanno disposto l'obbligo di dimora nel Comune di Latina con gli obblighi di pg. Nei giorni scorsi la richiesta era stata presentata dalle difese e dopo che è arrivato il parere della Procura e dei pm Bontempo, Spinelli e De Lazzaro, è stata sciolta la riserva. Le accuse nel processo dove è coinvolto anche l'ex deputato Pasquale Maietta,sono quelle di associazione per delinquere.