E' arrivata la condanna  a un anno e sette mesi di reclusione nei confronti di un 45enne di Latina accusato di aver picchiato la compagna e di averla minacciata con un coltello. Nel corso del processo che si è svolto davanti al giudice per l'udienza preliminare Giorgia Castriota, l'uomo ha scelto come strada processuale quella del rito abbreviato, un giudizio che prevede la riduzione di un terzo della pena. Il pubblico ministero dopo aver ricostruito i fatti, ha chiesto una condanna a due anni di reclusione mentre la difesa ha cercato di scardinare le accuse e alla fine della camera di consiglio il giudice ha emesso la sentenza. Dopo che saranno depositate le motivazioni la difesa presenterà ricorso in Corte d'Appello. L'episodio che aveva portato il 45enne in Tribunale risale allo scorso 19 ottobre del 2018 in via Carissimi al termine di una lite l'uomo avrebbe picchiato la moglie che era stata trovata dagli agenti della questura