Sgomento e commozione a Itri per la notizia dell'improvvisa scomparsa di Italo la Rocca, avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri e diffusasi nel corso della serata. 65 anni, laureato in Filosofia, già sindaco di Itri negli anni 1983-84, più volte assessore e attualmente apprezzato dirigente del comune di Formia, il dottor La Rocca è stata l'espressione più genuina della sinistra locale e provinciale. Esponente del PCI, con cui mosse i primi passi politici, era stimato, al di là delle protocollari parole di convenienza che si usano in questi frangenti, dagli interlocutori anche più distanti dalle sue posizioni e, a conferma di questa lineare dirittura operativa, significative sono state le parole del sindaco di Itri, raggiunto telefonicamente fuori dal paese, il quale ha sottolineato come "Itri abbia perso una figura di spicco degli ultimi quaranta anni, avendo personalmente avuto modo di apprezzarne la preparazione e le indubbie qualità professionali e operative. Itri, purtroppo –ha aggiunto Fargiorgio- ha pure perso, soprattutto, una figura che ha sempre contribuito a tenere alto il livello interlocutorio del confronto, conferendo alla dialettica intercorrente tra uomini e partiti una sana espressioni di toni decisamente convinti dei loro contenuti ma signorilmente garbati nella forma tanto civile". Alle parole del contatto telefonico, ha fatto poi seguito, sul sito Facebook del comune di Itri, il messaggio ufficiale:" A nome dell'intera Amministrazione Comunale e mio personale, esprimo il più profondo cordoglio per la prematura scomparsa del Dott. Italo La Rocca, già Sindaco di Itri e varie volte Assessore e Consigliere comunale. Avendo avuto rapporti professionali negli ultimi anni con lui, ne ho apprezzato anche la dirittura morale, la coerenza e la correttezza come pubblico funzionario. Antonio Fargiorgio". Alle ore 17,00 di oggi, sabato 27, presso la chiesa dell'Annunziata, verranno celebrati i funerali.