Un mezzo agricolo sarebbe coinvolto nell'incidente che ieri è costato la vita a Gaia Pepè Sciarria, 19 anni, coinvolta in un incidente strdale su via Tivera a Cisterna. Insieme a lei viaggiava sull'auto un ragazzo, ora ricoverato a Roma. I due erano a bordo di una Mini Cooper, uscita di strada e finita in un canale ai margini della carreggiata. A causare la carambola sarebbe stato lo scontro con un mezzo agricolo in manovra.La vittima è Gaia Pepè Sciarria, una 19enne residente a Doganella di Ninfa. Per la ragazza soccorsa in luogo dal personale del 118, non c'è stato nulla da fare. Ferito gravemente Gianluca Colandrea, 19 anni il prossimo giugno, per cui è stato disposto il trasferimento urgente al San Camillo di Roma, dov'è tutto'ora ricoverato in prognosi riservata.

I militari dell'Arma del Comando stazione di Cisterna nel pomeriggio di ieri hanno dovuto calmare gli animi di parenti e amici di Gaia e Gianluca che pretendevano di sapere il perché i titolari della azienda agricola in cui il mezzo, forse un trattore con un carrello, stava entrando, avevano deciso di spostarlo dal punto dell'impatto tra i due veicoli e di parcheggiarlo dietro al capannone. Un comportamento che ha contribuito a far montare i sospetti e che sembra aver sorpreso anche i primi soccorritori giunti sul posto.

I carabinieri diretti dal comandante Santoro hanno acquisiti i filmati di alcune telecamere in cui, sembra, siano state registrate le fasi di quello che sembra essere un tamponamento da parte della Mini. I rilievi effettuati sul posto serviranno proprio ad accertare con esattezza cosa sia successo e magari a fugare eventuali dubbi e sospetti che ieri pomeriggio lungo via Tivera hanno acceso un po' gli animi.
Da accertare anche chi esattamente era al volante della motrice che trainava il carrello.