Nel corso della settimana su disposizione del Questore di Latina, Rosaria Amato, sono stati intensificati i dispositivi di prevenzione e repressione dei reati con predisposizione di ulteriori servizi info investigativi e di controllo del territorio . Nel corso dei servizi infatti, sono stati controllati numerosi esercizi commerciali del centro e della periferia con verifica relativa al possesso delle autorizzazioni comunali e del regolare svolgimento delle attività. Ad alcuni titolari di esercizi commerciali veniva contestata la mancata esibizione della autorizzazione a far musica dal vivo, richiamando i titolari al pieno rispetto delle autorizzazioni stesse ed al limite degli orari di utilizzo consentito. 

Nell'ambito delle verifiche amministrative svolte venivano controllate nr. 2 sale scommesse, site in centro, dove si aveva modo di constatare che non vi erano anomalie rilevanti sotto il profilo amministrativo. Pertanto, è stata ampiamente battuta attraverso controlli antidroga con l'ausilio dell'unità cinofila di Polizia, la zona della Movida  formiana, con frequenti passaggi dinanzi ai locali ove sono soliti radunarsi i giovani fino a tardi. In tale ambito, sono state svolte delle verifiche mirate sui giovani frequentatori dei locali. Sono stati controllati infatti alcuni ragazzi presenti in piazza, anche con la finalità di infrenare lo spaccio di sostanze stupefacenti soprattutto nei confronti dei minorenni .

Durante lo scorso fine settimana inoltre, è stato soccorso di notte, un giovane formiano protagonista di uno spericolato incidente stradale a bordo di motociclo. Il medesimo infatti , facendo tutto autonomamente, carambolava a velocità sostenuta, scendendo da via Vitruvio, sulla rotonda presente in direzione Napoli. Caduto rovinosamente a terra, veniva soccorso prontamente dagli Agenti che provvedevano ad allertare il 118 in seguito alle ferite riportate e condotto d'urgenza a Roma per la gravità delle lesioni, riportava infatti 40gg di prognosi.
Dall'esame di rito svolto, il predetto veniva trovato con un tasso alcolemico di 1,6 (ben oltre lo 0.5 consentito) nonché dal narcotest effettuato, "positivo" ai cannabinoidi.

Le attività di controllo e prevenzione dei reati, proseguiranno nei prossimi giorni.