Ha deposto un carabiniere del Nucleo Investigativo ieri pomeriggio nel corso del processo che si sta celebrando davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina Maria Assunta Fosso per il falso collaudo delle tribune del settore ospiti dello Stadio Domenico Francioni di Latina che erano finite sotto sequestro. Un intero settore la cui capienza era di oltre mille posti era finito sotto chiave nell'ambito di una inchiesta che in un secondo momento aveva portato anche ad Olimpia, considerata l'indagine madre sul fronte della materia urbanistica.
In aula l'investigatore ha ricostruito tutta l'indagine, nata come una costola di un procedimento più ampio come quello di Olimpia. «Le tribune si presentavano con dei gradini piegati - ha detto - e abbiamo avuto contezza che il collaudo non era stato eseguito mentre stavamo svolgendo un'attività investigativa, era l'operazione Olimpia. Il processo è stato rinviato al prossimo 12 giugno.