E' stato arrestato dagli uomini della polizia di stado di Cisterna Adria Cojocaru,  nato in Romania nel 1967, pregiudicato, e rintracciato presso un'abitazione in stato di abbandono di  via Frosinone. Il soggetto pochi mesi fa era già stato arrestato per aver procurato lesioni ad un altro straniero, che gli contendeva l'occupazione del manufatto, ed aver opposto resistenza al personale della volante accorso anche per scongiurare una fuga di gas . Il giudice, all'epoca dei fatti, aveva disposto l'obbligo di firma presso il Commissariato, ma il pregiudicato si era nuovamente recato presso la vecchia dimora, occupandola nuovamente in forma abusiva.Per questo è stato richiesto nei confronti del rumeno un inasprimento della misura cautelare e l'emissione della misura di prevenzione dell'Avviso Orale del Questore, anche a carico degli altri soggetti occupanti quella abitazione. Nella serata di ieri si è data esecuzione alla notifica misura dell'avviso orale. Alla vista dei poliziotti però  il Cojocaru si scagliava contro, colpendoli con pugni e testate, non risparmiando di danneggiare con calci, l'auto di servizio. Ingaggiata una violenta colluttazione, solo a fatica il Cojocaru veniva immobilizzato dagli agenti, che hanno riportato alcune lesioni giudicate guaribili in due e otto giorni.  Cojocaru è stato quindi ristretto in cella di sicurezza e  condotto per la direttissima al Tribunale di Latina dove l'arresto è stato convalidato con la traduzione in carcere .