Indagini in corso, ad Anzio, per l'incendio che, domenica sera, ha mandato in fumo chili e chili di rifiuti all'interno dei capannoni abbandonati di Padiglione, a ridosso del parcheggio della stazione ferroviaria della zona.

Nello specifico, anche se non sono stati trovati inneschi, la pista seguita è quella dolosa, visto che appare difficile un fenomeno di autocombustione e sembra escluso il cortocircuito, giacché nelle strutture abbandonate da circa un ventennio non c'è corrente elettrica. Dunque, non è escluso che qualcuno possa essere entrato negli stabili - i cui accessi non sono perfettamente chiusi - e aver appiccato il fuoco, per poi fuggire verso una destinazione al momento ignota.

Di certo c'è che, attorno...

Poco prima del tramonto di oggi (2 giugno 2019), ad Anzio, un incendio è divampato all'interno dei tre capannoni abbandonati che si trovano accanto alla Nettunense, proprio in prossimità del ponte di Padiglione e della stazione ferroviaria della zona.

Le fiamme hanno mandato in fumo ciò che era contenuto nelle strutture abbandonate da anni e, dunque, non si esclude che possano aver preso fuoco anche rifiuti abbandonati dagli incivili.

Fumo e fiamme, tra l'altro, sono usciti sia dalle porte dei capannoni che dai diversi buchi che ci sono sui tetti. L'incendio è stato avvistato sian dagli automobilisti in transito sulla Nettunense che da quelli che percorrevano la Provinciale Padiglione-Acciarella.

di: Francesco Marzoli