Ha ottenuto gli obblighi di polizia giudiziaria l'uomo di 38 anni arrestato sabato sera, poco prima delle 20, dai carabinieri di Latina con 145 grammi di hascisc nascosti a casa in camera da letto. Oggi davanti al giudice monocratico Beatrice Bernabei si è svolto il processo per direttissima e al termine dell'udienza l'uomo che si trovava in carcere è tornato in libertà e sono stati disposti gli obblighi di firma. Il processo alla fine è stato rinviato a settembre. Il collegio difensivo p composto dagli avvocati Vitelli, Perotti e Righi. Le indagini condotte dagli uomini coordinati dal maresciallo Gennaro Cimmino e diretti dal sottotenente Antonio Calabresi, avevano permesso di risalire all'uomo che era stato fermato in via Astura a poca distanza da Borgo Sabotino, addosso aveva meno di un grammo di cocaina e nel corso della perquisizione domiciliare nella sua abitazione era stato sequestrato l'hascisc.