Una procedura velocissima, proprio come l'utenza della giustizia reclama, troppo spesso invano. Dal 23 gennaio 2018 al 7 gennaio 2018 si consumano tutti i passaggi dall'avviso di vendita all'asta per l'acquisto delle quote della Circe srl. Perché quella corsa? Perché sulla strada del fallimento c'è la procedura esecutiva immobiliare che ha già esperito un primo tentativo di vendita all'asta dell'albergo «Il guscio» di Terracina. Il 17 febbraio 2017 la gara va deserta: il prezzo a base d'asta è di 4 milioni 84mila euro, corrispondente alla stima del valore dell'immobile. Il secondo tentativo sarà fissato per la data del 22 febbraio 2018, un anno dopo, al prezzo di 2 milioni 297mila euro. Ma quella gara non ci sarà mai.