E' destinato ad allungarsi almeno di qualche mese il processone Olimpia, dopo che anche l'udienza di ieri mattina davanti al giudice dell'udienza preliminare Giorgia Castriota è slittata al 27 settembre prossimo. Un rinvio dovuto ad impegni di uno degli imputati, l'ex sindaco Giovanni Di Giorgi e del suo legale, che aveva inviato una giustificazione al giudice. Ieri mattina infatti era previsto che fossero affrontate le posizioni, appunto, di Giovanni Di Giorgi, e di Silvano Spagnoli, in più bisognava sentire due collaboratrici della società Ambranuoto in relazione al capo d'imputazione che coinvolge i rapporti tra l'amministrazione dell'epoca e la società sportiva. L'attività di udienza prevista per ieri mattina è stata abbinata a quelle già calendarizzate per il 27 settembre, quando verranno esaminate le posizioni di Pasquale Maietta, Claudio Petitti e Paola Cavicchi.