Niente prova orale per le due studentesse del liceo Scientifico Grassi che il giorno del secondo compito scritto, quello di matematica e fisica, sono state sorprese con il telefonino, sul quale avevano peraltro appena ricevuto un messaggio con lo svolgimento del compito che si apprestavano ad affrontare. Le due ragazze sono dunque destinate alla bocciatura, e salvo sorprese e capovolgimenti di fronte sul versante amministrativo dovranno ripetere l'anno e tornare sugli stessi banchi per sostenere nuovamente l'esame di maturità.