Ancora soccorsi sulla costa laziale, in località PuntaRossa (Batterie) nel Comune di San Felice Circeo, tre ragazzi sono rimasti intrappolati sugli scogli dove erano scesi per cercare di raccogliere molluschi. Caduti in acqua, dove uno di loro non sapeva neppure nuotare,sono rimasti lì per ore fino a che sono stati allertati i Carabinieri diTerracina dai loro amici che non li vedevano tornare. Intervenivano iVigili del fuoco che non riuscendo ad agire da terra subito hanno allertatola Guardia Costiera di Terracina. Come per gli altri soccorsi il coordinamento è stato assunto dall'Ufficio Circondariale marittimo diTerracina che ha brillantemente diretto la complessa operazione di soccorsofacendo intervenire la motovedetta CP 834 e la Guardia Costiera Ausiliaria,oltre che la locale Cooperativa Circeo 1°. Il recupero ha comportatodiversi rischi, atteso gli scogli affioranti e la scarsa visibilitànotturna, ma ancora una volta la perizia marinaresca, degli uomini dellaGuardia Costiera e dei suoi diretti collaboratori hanno evitato ben piùgravi conseguenze. I malcapitati sono stati tratti in salvo infreddoliti,ma in buono stato di salute, rimproverati per la sconsideratezza sono statiriconsegnati ai propri familiari. La Guardia Costiera di Terracina ricorda,ancora una volta, che l'area del Capo Circeo presenta numerose insidie siaper la navigazione che per i bagnanti e che i rischi aumentano soprattuttoin orario notturno, al di fuori dell'orario di balneazione, e pertantobisogna avere la massima prudenza in mare ed evitare le bravate tra amici.