Ha i contorni del giallo quanto avvenuto nella notte tra domenica e lunedì ad Anzio. 

In particolare, un uomo di 46 anni, d'origine macedone, è stato letteralmente "scaricato" da un'auto davanti al Pronto soccorso degli ospedali "Riuniti" con entrambe le gambe spezzate.

I sanitari, chiaramente, si sono subito presi cura di lui e lo hanno affidato alle cure mediche; poi hanno chiamato la polizia.

Di conseguenza, gli agenti della Squadra Volante del commissariato di Anzio hanno raggiunto l'ospedale prima che l'uomo venisse sottoposto a un intervento chirurgico. Lo straniero, però, pare non abbia raccontato alcunché di utile. 

Le indagini, chiaramente, vanno avanti coordinate dalla Squadra investigativa e sono indirizzate verso Lavinio, dove l'uomo avrebbe trascorso la serata. In particolare, pare fosse in un locale poco prima dell'aggressione e potrebbe essere stato colpito nei pressi della stesso: per questo, la polizia sta acquisendo i filmati delle telecamere della zona.