Nuovo sopralluogo del Comune sulla situazione della discarica abusiva rinvenuta ormai tre settimane fa in contrada Calabretto, zona periferica di Itri. Ieri il sindaco Antonio Fargiorgio si è recato sul posto, un'area di campagna caratterizzata da una grossa depressione di circa 30 metri, in cui sono stati sversati i rifiuti, per accompagnare i tecnici dell'Arpa Lazio. L'agenzia regionale per la protezione ambientale eseguirà infatti, a partire da lunedì, con apposita strumentazione, delle rilevazioni sulla qualità dell'aria. Lo sversamento di rifiuti in contrada Calabretto, infatti, ha allarmato prima i residenti e poi l'ente proprio perché caratterizzata da esalazioni di fumi dal terreno, definiti dai carabinieri forestali come "incendi sotterranei", dovuti alla combustione sommersa. Di cosa? Al momento non è ancora dato sapere cosa sia stato gettato in quella depressione, né da chi. Si sa, per ora, che un'area adiacente nel 2017 era stata sequestrata più o meno per lo stesso motivo, abbandono di rifiuti.