A ridosso del secondo weekend di agosto, ad Anzio, la polizia locale e la Guardia costiera della città litoranea - rispettivamente comandate da Sergio Ierace e da Enrica Naddeo - hanno stroncato un'attività irregolare sulla spiaggia.

Tutto è avvenuto ieri, venerdì 9 agosto 2019, nella zona compresa fra Lavinio e Lido dei Pini, in via delle Sterlizie: l'operazione ha portato al sequestro di 40 lettini, 10 ombrelloni e altro materiale, quali teli ombreggianti e varie strutture come tavoli e sedie.

A essere sanzionato è stato un 45enne della zona, ritenuto il responsabile dell'allestimento dello stabilimento balneare abusivo, allestito su un'area di circa 1.000 metri quadrati.

Anche la ditta che gestisce il servizio di igiene urbana in città è stata mobilitata dal Comune, al fine di portare via tutto il materiale.

Chiaramente, quella di ieri è solo l'ultima operazione "Spiagge Libere" di un piano più ampio che sta coinvolgendo in primis la Guardia costiera di Anzio e, al contempo, le polizie locali dei due Comuni.