Un malore durante una nuotata. Sarebbe questa la causa della morte di un ottantenne di Albano Laziale che, questa mattina (17 agosto 2019), stava trascorrendo alcune ore di relax lungo la spiaggia libera di Torvajanica, all'altezza del passaggio a mare numero 40.

In particolare, i bagnanti si sono subito accorti che l'uomo era in difficoltà e hanno allertato i bagnini presenti in zona, che sono usciti in mare con il pattino e hanno recuperato l'uomo, già privo di sensi.

Con l'arrivo sul bagnasciuga, anche grazie al personale del 118 nel frattempo giunto sull'arenile di Pomezia, sono iniziati i tentativi di rianimazione, che purtroppo non hanno avuto esito positivo.

Inutile, dunque, anche l'atterraggio di un'eliambulanza in viale Kennedy, andata via vuota.

Sul posto, per gli accertamenti di rito, anche una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Pomezia, in questi giorni agli ordini del tenente Martina Botti.

La salma dell'uomo, dopo le verifiche del medico legale, è stata riconsegnata ai familiari su disposizione del magistrato di turno della Procura di Velletri.