La storica sede della Banca d'Italia è in vendita ed entro la fine dell'anno probabilmente si conoscerà il nome di chi ha intenzione di acquistare lo storico immobile che ha rappresentato un pezzo di storia della città di Latina ma anche un punto di riferimento per i cittadini e un indotto. L'edificio si estende su una superficie commerciale di 3mila metri quadrati ed è nel cuore del centro storico di Latina, in piazza della Libertà, a due passi dalla Prefettura e da piazza del Popolo. Il termine per la presentazione delle domande con una manifestazione di interesse, scade il 16 ottobre e le richieste dovranno pervenire alla sede centrale della Banca di Italia a Roma in via Nazionale. Nell'avviso di vendita senza base d'asta - si legge che l'edificio oltre ad essere sottoposto ad una serie di vincoli - è formato da un unico corpo di fabbrica e che le destinazioni d'uso inoltre nello stabile sono diverse: da quella di istituto di credito, a quella residenziale, ai locali per esercizi sportivi senza fini di lucro (dopo lavoro) fino a locali anche di deposito. L'ultimo giorno di lavoro per i dipendenti è stato il 21 dicembre, poi è calato il sipario nell'ambito di un piano preciso di smobilitazione che ha interessato anche le filiali di altre città di Italia. In tanti hanno sottolineato che una parte del centro si è ulteriormente svuotata e ha perso molto con l'addio della Banca di Italia. Che fine farà l'immobile? Difficile azzardare pronostici perché i fattori che incidono sono diversi.