Resta agli arresti domiciliari A.I., queste le sue iniziali accusato di stalking nei confronti della sua ex. Lo hanno deciso i giudici del Tribunale del Riesame di Roma.  Era stato il legale dell'uomo, l'avvocato Alfonso Falcone, ad impugnare il provvedimento firmato dal giudice Giorgia Castriota. La parte offesa ha sempre sostenuto nel corso di una denuncia presentata ai carabinieri, di essere stata insultata e minacciata e che è stata costretta anche a cambiare le sue abitudini e che questo le ha provocato un forte stato di ansia e di paura. A quel punto la Procura aveva chiesto l'emissione di un provvedimento cautelare che era stato firmato dal giudice che aveva disposto come misura cautelare gli arresti domiciliari anche per alcune minacce di morte che erano state rivolte alla donna che alla fine aveva deciso di chiedere alla Procura l'esercizio dell'azione penale.