Una maxi truffa da 110.000 euro ai danni di un ente che si occupa di persone con disabilità. Un doppio disagio con cui fare i conti, oltre a quello economico, anche quello legato alla gestione delle attività degli utenti con disabilità. Questo è quanto accaduto al Consorzio dei Servizi Sociali del Cassinate. Nel 2016 l'ente ha ordinato due veicoli adibiti al trasporto di passeggeri con disabilità e un pulmino Ford. Per l'acquisto si è rivolto a una ditta con sede a Latina. Con la promessa dell'imminente arrivo dei mezzi, comprovati da documenti che poi sono risultati essere non in regola, il pagamento delle vetture è stato saldato per intero. Purtroppo i mezzi non sono mai stati consegnati nè intestati secondo regolare contratto all'ente che li aveva acquistati. Il Consorzio dei Servizi Sociali del Cassinate si è rivolto così all'avvocato Emanuele Carbone a cui è stato affidato l'incarico di rappresentare l'ente, che si costituirà parte civile, in aula nell'udienza del prossimo 11 ottobre nel tribunale di Latina. La stessa ditta avrebbe realizzato numerose truffe in tutta Italia ai danni di privati, aziende e associazioni che operano nel sociale. In totale si tratta di 6 veicoli per trasporto disabili e due pulmini per un valore complessivo che si aggira attorno ai 245.000 euro. Poi ci sono altri veicoli pignorati e non consegnati, altre due vetture di cui aveva disposizione tramite contratto di affitto ma che, al termine del periodo di locazione previsto, non sono state restituite e ulteriori cinque mezzi offerti in esposizione da una nota dita del Cassinate e mai restituiti, anzi ceduti a terzi. Una truffa che è andata a colpire una delle realtà più importanti nel settore sociale del territorio, un punto di riferimento per migliaia di persone e di famiglie che hanno un caro affetto da disabilità. Quei mezzi sarebbero dovuti servire, infatti, per le attività quotidiane e straordinarie degli utenti delle varie sedi del consorzio, peccato però, che i ragazzi non siano mai riusciti a salire a bordo dei loro mezzi speciali