Continuano i controlli avviati dai carabinieri della Stazione di Maenza nei confronti dei detentori di armi residenti sul territorio e quindi ai relativi titoli di possesso.

E in tale contesto continuano ad arrivare anche le sanzioni elevate in caso di irregolarità acclarate.

Nei giorni scorsi, ad esempio, è stato denunciato un 51enne, indice che i controlli condotti per anno di nascita, partite dai più anziani, sono giunte a controllare i nati nella decade '60-‘70 e proseguiranno fino ai 2000.

L'uomo è stato deferito in stato di libertà per detenzione illegale di armi e munizioni, oltre che per omessa custodia di armi.

A casa sua, infatti, sono state ritrovate 15 cartucce a palla calibro 12 non dichiarate e una balestra completa di 6 frecce e 15 punte in ferro di varia lunghezza.

Lo stesso controllo ha altresì evidenziato che lo stesso 51enne deteneva in un luogo diverso rispetto a quello dichiarato due fucili da caccia ereditati. Tutte le armi in questione e le munizioni con le punte sono state sottoposte a sequestro e portate in caserma in attesa di ulteriori accertamenti.