Si sono svolti nuovi interrogatori di garanzia delle operazioni Astice e Petrus. In carcere è stato interrogato Salvatore Di Girolamo, difeso dall'avvocato Giancarlo Vitelli e poi Simone Petrillone, assistito dall'avvocato Domenico Oropallo ed entrambi hanno scelto di restare in silenzio avvalendosi come anche altri indagati hanno fatto nei giorni scorsi della facoltà di non rispondere.  Le audizioni andranno avanti anche domani mattina con gli interrogatori degli altri indagati. Nell'inchiesta il giudice ha messo in evidenza anche la vendita della funzione pubblica dei due agenti di polizia penitenziaria compiacenti con le richieste di alcuni detenuti. C'è il caso ad esempio di un agente che ha prestato il telefonino ad un detenuto per una telefonata.