Nella mattinata odierna si è svolta n Prefettura una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Maria Rosa Trio. Nel corso della riunione, alla quale era presente, in rappresentanza del direttore generale dell'Asl, il Direttore Sanitario, è stato nuovamente esaminato il fenomeno relativo agli episodi di aggressione da parte di utenti nei confronti del personale sanitario in servizio presso gli ospedali della provincia.

La questione era stata portata dal Prefetto all'attenzione del C.P.O.S.P. già nel mese di luglio quando, a seguito di alcuni episodi avvenuti ai danni del personale infermieristico in servizio presso l'Ospedale Santa Maria Goretti, era stato deciso di procedere ad una prima verifica delle misure da avviare, d'intesa con la A.S.L. della Provincia di Latina e le Forze di Polizia, per prevenire il ripetersi di episodi analoghi.

Le iniziative, di cui nella riunione odierna del Comitato è stato verificato lo stato di attuazione, riguardano, in particolare per il Santa Maria Goretti, lo spostamento del Posto di Polizia all'interno del Nosocomio in una sede diversa e più funzionale, l'attivazione di un canale prioritario nella chiamata al 113 in caso di necessità, ad oggi già operativa, la progettazione di un'implementazione del sistema di videosorveglianza.

Sono infine in fase di realizzazione, da parte dell'A.S.L., ulteriori iniziative da estendere a tutto il personale medico e infermieristico in servizio presso le strutture ospedaliere della provincia, volte a rendere lo svolgimento dell'attività degli operatori medico-sanitari sicura, attraverso la implementazione di misure che consentano l'eliminazione o la riduzione delle condizioni di rischio presenti e l'acquisizione di competenze da parte degli operatori nel valutare e gestire tali eventi quando accadono.