Si è ritrovata prigioniera di un parcheggio selvaggio. E' la disavventura che è avvenuta oggi alle 14 ad una donna di 46 anni di Latina che abita nella zona di via Teano e che doveva andare a prendere il figlio a scuola in via Cisterna e che usciva alle 14,15.  Un automobilista ha parcheggiato in modo da non consentire alla mamma di uscire con la sua auto con logiche ripercussioni. <Non sapevo come andare a prendere mio figlio che ha 10 anni e restava di rimanere in mezzo alla strada – ha spiegato alla nostra redazione la donna  – ho aspettato per diversi minuti ma non si è presentato nessuno, per fortuna ho mia sorella che abita a Latina e non sono sola, altrimenti non avevo alternative ma quello che è accaduto è incredibile>. Quando l'automobilista ha scoperto che era rimasta imbottigliata ha chiamato i vigili urbani che erano a poca distanza nella scuola Corradini impegnati nella viabilità per far attraversare gli studenti che uscivano e hanno riferito alla donna che non si potevano allontanare e non potevano intervenire. L'impiegata era di fatto impossibilitata a muoversi. "Ho anche un bambino di due mesi, non sapevo come fare ma quello che voglio sottolineare e cioè che la maleducazione non può condizionare la vita delle persone". Alla fine la donna è ritornata a casa, l'autore del parcheggio ha spostato il veicolo ed è andato via. "Non sono riuscito a vederlo".