Scattano di nuovo gli arresti domiciliari per Marcello Di Zenzo. Eseguita dalla polizia l'ordinanza nell'ambito della operazione "Coast to Coast", portata a termine dagli investigatori del Commissariato di Gaeta sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino. Il dispositivo originario, firmato dal GIP di Cassino su richiesta del Sostituto Procuratore titolare delle indagini, aveva consentito lo scorso 5 agosto di procedere all'arresto di 4 persone di cui un trentenne di Cassino, appunto Marcello Di Zenzo, finito ai domiciliari. Successivamente, a seguito del ricorso presentato presso il Tribunale del Riesame da parte del suo legale di fiducia, il Di Zenzo è stato rimesso in libertà. Dopo la decisione del Tribunale del Riesame il Pubblico Ministero ha riformulato nuova richiesta al Gip presso il Tribunale di Cassino, riottenendo una nuova misura cautelare per il Marcello Di Zenzo, eseguita dagli uomini del Commissariato di P.S. Gaeta in data 09.09.2019. L'uomo, rintracciato in una spiaggia nella nota località turistica di Sperlonga, è stato ricondotto presso la sua abitazione dove è stato sottoposto agli arresti domiciliari agli arresti domiciliari dal personale del commissariato di Gaeta. Il rinnovato ricorso presentato al Tribunale del Riesame, da parte del legale di fiducia del Di Zenzo, non è stato accolto, confermando la misura cautelare degli arresti domiciliari all'indagato.