E' arrivata la sospensione dal servizio per l'agente Gianni Tramentozzi, arrestato nel corso dell'operazione Petrus e che deve rispondere di corruzione ma anche di cessione di sostanze stupefacenti. Il Ministero della Giustizia infatti ha inviato una nota firmata dal direttore generale del personale Massimo Parisi, sulla scorta della segnalazione arrivata dalla direzione del carcere di Latina relativa alla posizione dell'assistente capo, coordinatore del corpo di polizia penitenziaria, destinatario della misura restrittiva firmata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Cario e notificata lo scorso 16 settembre.