Alla fine le modalità di esclusione dall'esame di maturità per lei hanno rappresentato un'ancora di salvezza. Ha impugnato l'esclusione e anche se con qualche mese di ritardo, è stata promossa.  Se una delle studentesse che era stata respinta al Liceo Scientifico Giovan Battista Grassi do Latina con l'accusa di aver copiato è stata riammessa dal Tar per la prova di matematica, nei giorni scorsi c'è chi, anche se la scuola è appena iniziata, ha ottenuto il diploma. E' il caso di un'altra ragazza, in questo caso di una studentessa residente nel capoluogo pontino, anche lei faceva parte del gruppo di una chat su WhattsApp ed era stata espulsa dopo la scoperta.  La ragazza ha impugnato il provvedimento in tempi strettissimi e per certi versi impensabili e dopo che il Tar le ha dato ragione, alcuni giorni fa è stata ammessa per sostenere soltanto l'esame orale. Nel Liceo Giovan Battista Grassi è stata riconvocata nuovamente la stessa commissione e la ragazza ha superato la prova ottenendo 60.  La coda giudiziaria ad un caso che aveva suscitato molto clamore nel capoluogo pontino e nel mondo della scuola, avrà un' ulteriore appendice con l'esame della prova di matematica che un'altra studentessa dovrà sostenere. In questo caso la motivazione dei magistrati riguardava la disparità di trattamento per il tempo che la ragazza ha avuto a disposizione per l'elaborato e venerdì i magistrati di via Andrea Doria hanno ordinato che dovrà rifare il compito di matematica, ovviamente diverso ma con lo stesso grado di difficoltà. nella chat incriminata, a seguire era stata inviata un'informativa in Procura.