La Procura di Latina ha aperto un'inchiesta contro ignoti per un paziente di 53 anni, originaria di Anzio, che era stata operata in un istituto traumatologico per una protesi al ginocchio. La donna a quanto pare e in base a quanto sostenuto in una denuncia-querela, ha avuto dei problemi e una infezione. E' questo il motivo dell'apertura di un fascicolo. L'intervento che era andato bene a quanto pare,  ha avuto però delle conseguenze molto serie con delle complicazioni che hanno indotto la paziente a presentare una denuncia in Procura chiedendo che venga fatta piena luce su quello che è accaduto. E' stato il pubblico ministero Andrea D'Angeli ad aprire un ‘inchiesta e un fascicolo per colpa medica, al momento è un atto dovuto sulla scorta della denuncia-querela presentata nell'ufficio giudiziario di via Ezio nelle scorse settimane e il magistrato inquirente ha nominato anche un collegio di periti che dovranno poi stabilire eventuali responsabilità colpose relative alle fasi dell'intervento. Al vaglio degli inquirenti ci sono le cartelle cliniche e diversi documenti tra cui anche le visite a cui la paziente è stata sottoposta. L'obiettivo è  ricostruire cosa sia accaduto. L'intervento era avvenuto nel 2018 ed era andato bene, mai poi la donna ha avuto delle complicazioni che l'hanno spinta a rivolgersi alla magistratura e a chiedere al pm di esercitare l'azione penale.
Sul caso viene mantenuto uno stretto riserbo e sono in corso accertamenti da parte degli inquirenti. Saranno eseguite delle operazioni peritali per accertare eventuali responsabilità mediche, in un secondo momento la parola passerà al magistrato che dovrà decidere se iscrivere il nome di qualche professionista che ha avuto in cura la donna sul registro degli indagati, alla luce delle risultanze investigative che emergeranno, oppure se scegliere la strada dell'archiviazione. L'indagine è appena partita.