Non esiste alcun accordo, né tantomeno la disponibilità a concedere il sito, per la realizzazione di una discarica nella vecchia cava di Lazzaria.

È arrivata nelle scorse ore quella che sembra una vera pietra tombale sul nuovo progetto del sito di stoccaggio presentato in Regione: a scriverla è l'avvocato della società proprietaria dei terreni dove insiste la vecchia cava di pozzolana di Lazzaria e dove un'altra ditta vorrebbe realizzare un invaso da un milione e duecentomila metri cubi per stoccare i rifiuti.

Con due distinte comunicazioni, una inviata via pec alla Regione e l'altra inoltrata alla ditta in questione col medesimo sistema, a distanza di due giorni la società ha preso le distanze dal progetto, diffidando...