Una giornata da dimenticare quella di oggi per le scuole del capoluogo a causa delle violente piogge di questa mattina che sin dalle 8 hanno reso difficile l'ingresso nei plessi e via via impraticabili molte aule a causa delle infiltrazioni d'acqua. I problemi più gravi si sono registrati nella scuola primaria di via Legnano dove i bambini sono stati rimandati a causa delle condizioni impraticabili della struttura. Il dirigente scolastico Pasquale Mirone ha deciso di sospendere le lezioni per tutta la giornata di domani, 12 novembre, "a seguito di allagamento ed infiltrazioni verificatesi – si legge nella nota pubblicata sul sito della scuola – a causa delle intemperie nell'edificio della scuola primaria di via Legnano e in attesa degli interventi di manutenzione da parte del Comune di Latina, ente compente. La chiusura è resa necessaria per garantire e tutelare la sicurezza e l'incolumità degli utenti".
A Via Quarto disagi nelle aule e palestra di nuovo inagibile
Problemi oggi anche nell'istituto comprensivo Frezzotti Corradini sia nel plesso di via Amaseno con infiltrazioni d'acqua in aula magna, in aula informatica, in segreteria e in presidenza che nel plesso della primaria di via Quarto, dove il soffitto ha perso acqua in due aule del padiglione B (già il padiglione E aveva avuto problemi di infiltrazioni d'acqua la scorsa settimana con due classi costrette a spostarsi) e beffa nella beffa, anche nella palestra appena interessata dai lavori di sistemazione del solaio un anno fa. La dirigente Roberta Venditti ha già interdetto l'uso pomeridiano della palestra di via Quarto alle associazioni sportive in attesa del sopralluogo del Comune.

Aule interdette alla Don Milani di via Cilea

Simili problemi anche alla scuola Don Milani di via Cilea dove la dirigente Marina Palumbo ha deciso di spostare gli alunni di tre classi a causa delle infiltrazioni d'acqua e nelle scuole Giuseppe Giuliano, nel plesso di Borgo Faiti (con perdite sulle scale delle medie) e alle scuole di Borgo Bainsizza, Borgo Montello e Borgo Santa Maria. "Siamo seriamente preoccupati – dice l'assessore al decoro e ai lavori pubblici Emilio Ranieri – domani l'ufficio Manutenzioni con la ditta effettuerà tutti i sopralluoghi stilando gli interventi più urgenti. In caso di danni circoscritti si chiudono le aule, ma contiamo su interventi celeri. Abbiamo messo quasi 600mila euro per interventi di impermeabilizzazione e infissi nel bilancio, ma per lo stato in cui stanno le scuole ci vuole uno sforzo ulteriore, nel 2020 impegneremo tutte le risorse possibili".