Inchiesta chiusa dalla Procura sui furti dei ladri seriali a caccia di rame che hanno lasciato il segno nel centro Italia e si sono alternati saccheggiando alcuni siti industriali tra Arezzo, Terni e Rieti. La gang che aveva la propria base operativa a Latina, era la classica banda di trasfertisti che è stata scoperta dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Rieti al termine di una elaborata indagine, sulla scorta di una serie di accertamenti e sopralluoghi dove i ladri hanno colpito lasciando qualche traccia che alla fine si è rivelata interessante.  L'indagine era nata dopo una serie di furti in diverse attività e il danno provocato è anche di grande entità, in un secondo momento gli accertamenti avevano portato a Latina dove risiedono gli indagati e dove lo scorso ottobre erano state eseguite le misure restrittive firmate dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Rieti Floriana Lisena.