A 16 anni e già equipaggiato per atteggiarsi da capo criminale. Anche se la pistola era giocattolo e priva di tappo rosso. Un giovanissimo non ancora maggiorenne è stato arrestato dai carabinieri della tenenza di Fondi, perché trovato in possesso di 30 dosi di cocaina già pronte per lo spaccio, quattro banconote da 20 euro contraffatte, 560 euro in contanti e un passamontagna, oltre che la pistola finta. Tutto il materiale è stato sequestrato. La scoperta dei militari dell'Arma è stata fatta dopo una perquisizione personale e domiciliare. Insieme a droga, arma finta e passamontagna, anche soldi falsi. E poi un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Insomma, uno spacciatore a tutti gli effetti, stando almeno a quanto emerso in questa prima fase. Ma l'indagine proseguirà. Per capire come il minore, che appare già così avviato allo spaccio, abbia complici o qualcuno che, anche approfittando della sua giovane età, non lo usi per stare sul mercato con la polvere bianca. Per ora il ragazzo è stato associato presso il centro di prima accoglienza di Roma, a disposizione dell'autorità giudiziaria.