L'hanno voluta ricordare con una intitolazione ricca di significato: a Roma ci sarà un'aula che porterà il suo nome. A tre mesi dalla sua scomparsa, al magistrato Raffaella De Pasquale è stata intitolata l'aula 26 del Consiglio giudiziario in Corte d'Appello a Roma, organismo del quale il magistrato era componente. E' stata infatti scoperta una targa in sua memoria. Alla cerimonia era presente il presidente della Corte d'Appello Luciano Panzani, oltre alle sorelle di Raffaella De Pasquale e poi c'erano anche tanti amici e colleghi che hanno voluto dimostrare tutto il loro affetto alle sorelle del magistrato, morto all'età di 49 anni dopo una malattia che aveva affrontato con grande coraggio e dignità. A Latina si era occupata di inchieste importanti, tra cui l'omicidio di Massimo Pisnoli e poi aveva rappresentato la pubblica accusa nel processo Concorsopoli. A Latina era stata in due periodi della sua vita, prima come giovane pubblico ministero e poi quando aveva cambiato funzioni nella veste di giudice applicato nel settore penale, sia al gip che al dibattimento