La polizia è intervenuta con urgenza a Cisterna, a seguito di segnalazione pervenuta al centralino di soccorso pubblico "113" da una donna rumena di 27 anni minacciata da un connazionale coabitante.  Sul posto gli agenti del Commissariato di Cisterna, una volta messa in sicurezza la donna, hanno identificato un suo connazionale, G.C.D del 1980 in evidente stato di alterazione alcolica. È stato accertato che la donna, per ammortizzare le spese di affitto, ha condiviso l'appartamento con due connazionali, di cui uno con inclinazioni violente e dedito al consumo smodato di alcool.  La cittadina rumena, afferrata al collo ed aggredita con un coltello, era stata costretta a barricarsi nella sua camera per poi chiedere aiuto alla polizia .
L'uomo, al quale è stato sequestrato un grosso coltello, è stato indagato per percosse e minaccia aggravata.