Quasi 60 anni di reclusione complessivi richiesti nei confronti dei dieci imputati accusati di far parte della banda che dalla Campania colpiva in trasferta in mezza Italia. Sono oltre 80 i furti contestati alla gang che ha rubato in ville e appartamenti anche della provincia di Latina e del capoluogo e in casi di noti professionisti della città. Oggi il pubblico ministero Simona Gentile, titolare del fascicolo dove viene contestato il vincolo associativo ha formulato le sue richieste di condanna che vanno da otto anni e 10 mesi a tre anni di reclusione. In aula uno degli imputati ha voluto rilasciare spontanee dichiarazioni e ha manifestato un profondo pentimento per quello che è avvenuto. Alcuni dei dieci imputati di oggi, erano stati già arrestati per il furto in casa dell'avvocato Palumbo a Latina, in quella circostanza morì Domenico Bardi, ucciso a colpi di pistola dal figlio del professionista. I fatti erano avvenuti il 15 ottobre del 2017 in via Palermo. Il processo che si sta celebrando davanti al giudice Mario La Rosa riprenderà il 13 dicembre.