Entra nel vivo il programma dell'amministrazione comunale di Sermoneta sui temi legati all'ambiente e alla tutela dello stesso, con azioni piccole e grandi che hanno lo scopo di sensibilizzare a tematiche di cui si parla molto in ambito soprattutto internazionale. Il tema, punto cardine del programma elettorale che Giuseppina Giovannoli e la sua lista hanno sottoposto all'attenzione della cittadinanza, ha spinto l'ente a mettere in campo azioni pratiche per risolvere i problemi che quotidianamente potrebbero sorgere.

Oltre a un occhio di riguardo per l'ambiente sotto il profilo "culturale", con la decisione, ad esempio, di svolgere i Consigli comunali "plastic free", l'ente ha dato una sterzata anche sotto il profilo delle sanzioni e nei giorni scorsi è arrivata la prima multa per abbandono di rifiuti. La sanzione da 300 euro è stata elevata a un cittadino che ha abbandonato una busta di rifiuti nel parco di Borgata Carrara, grazie alle nuove telecamere fatte installare dall'amministrazione. Le telecamere hanno immortalato un uomo, residente nello stesso Comune lepino, mentre parcheggia l'auto e scende con un sacco pieno di immondizia che poi abbandona vicino al cestino getta-carte all'interno del parco, allontanandosi come se niente fosse. La polizia locale ha rintracciato l'auto e, attraverso la targa, ha identificato il responsabile che è stato convocato al Comando.

Inutile ogni tentativo di giustificazione: «Non tollereremo più comportamenti incivili che danneggiano la comunità - ha spiegato in una nota Giuseppina Giovannoli, sindaco di Sermoneta - e a breve arriveranno altre telecamere per controllare meglio il territorio e scoraggiare l'abbandono selvaggio dei rifiuti».