La scorsa notte, alle 02:15 circa, i carabinieri di Sezze,  a seguito di richiesta giunta alla locale centrale operativa 112, traevano in arresto in flagranza di reato per "Violenza Sessuale", "Lesioni Personali" e "Violazione Domicilio", un 38enne romeno, residente a Sezze. L'uomo, alla 1.50 circa, dopo aver infranto il vetro della porta d'ingresso ed essersi introdotto all'interno dell'abitazione di una sua connazionale di 35 anni, si portava all'interno della cameretta occupata dalla figlia minore della donna, di 10 anni, compiendo nei suoi confronti atti sessuali consistiti in "baci e palpeggiamenti delle parti intime".
Nell'occorso, l'arrestato consegnava la somma di euro 10 euro alla minore "minacciandola di non riferire nulla di quanto accaduto". I genitori, richiamati dalle urla della propria figlia, notavano l'uomo allontanarsi dalla cameretta provvedendo ad avvisare il numero d'emergenza 112 che consentiva il "tempestivo intervento dei militari operanti", che riuscivano a rintracciare e fermare il prevenuto, poco distante il luogo dell'evento.