Si terranno sabato 21 dicembre alle ore 11, presso la chiesa di San Giuseppe a Carano, i funerali di Michele Zeoli, il 58enne di Aprilia deceduto a un mese di distanza dal grave incidente nel quale era rimasto coinvolto insieme alla moglie. La camera ardente è stata allestita presso l'ospedale Goretti di Latina. L'esito dell'esame autoptico, servirà a far chiarezza sull'improvvisa morte del 58enne di Aprilia e a stabilire se possa essere correlata al grave incidente stradale avvenuto il 25 ottobre scorso lungo via Carano - nel quale erano rimasti coinvolti i coniugi Zeoli e un 49enne alla guida dell'altra vettura - o se il decesso dell'imprenditore agricolo sia dovuto a cause indipendenti dal grave scontro. Di sicuro Zeoli era rimasto ferito in maniera grave, tanto da richiedere il trasferimento presso l'ospedale di Tor Vergata per essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Due settimane dopo però era stato dimesso dalla struttura per proseguire in day hospital il percorso terapeutico e la riabilitazione. Riscontri utili a chiarire eventuali responsabilità della struttura e soprattutto del 49enne alla guida dell'altra auto, ubriaco al momento dell'incidente e a bordo di un'auto priva di copertura assicurativa e senza revisione.