Resta in carcere il giovane di Latina, arrestato nei giorni scorsi sorpreso con 30 grammi di cocaina. L'indagato ha risposto alle domande del giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario (nella foto)  e ha spiegato che la droga era per uso personale e ha dimostrato anche che la sostanza stupefacente non era oggetto di spaccio perché il giovane ha una occupazione. Al termine dell'audizione il giudice ha convalidato l'arresto nei confronti del giovane  ha emesso una misura restrittiva in carcere anche per un vecchio precedente penale che risale a 10 anni fa. Ha risposto alle domande e ha ammesso gli addebiti l'uomo di 48 anni, incensurato, arrestato dalla polizia e dagli agenti della Squadra Volante con 40 grammi di cocaina,  al termine dell'audizione il giudice ha convalidato e ha emesso per l'uomo la misura degli arresti domiciliari.