Sono stati dei lunghissimi minuti di paura per tutti ieri a Latina in una casa di via Paganini. Poco prima delle 11, un bambino di tre anni per cause in fase di accertamento, probabilmente mentre stava giocando, ha messo in bocca un giochino non pensando che poi l'avrebbe ingerito involontoriamente. Una bruttissima disavventura di cui i genitori si sono subito accorti; in un primo momento hanno pensato al peggio e ad un soffocamento ma fortunatamente non era così.
A dare l'allarme sono stati il papà e la mamma che erano in casa e si sono immediatamente attivati, hanno capito quello che era successo ed è scattata a quel punto la macchina dei soccorsi che è stata coordinata dalla centrale operativa del 118. Con grande sangue freddo è stato gestita l'emergenza dal personale medico e sanitario e senza perdere la calma e secondi preziosi il  piccolo è stato portato al Goretti e poi è stato trasferito a Roma dove il corpo estraneo è stato tolto. Le condizioni del bambino sono buone ed è sotto osservazione per le prossime 48 ore.