Una bomba a mano risalente alla seconda guerra mondiale è stata trovata in una aiuola sulla Pontina Vecchia, ad Ardea: gli artificieri dei carabinieri l'hanno fatta brillare.

La notizia è di qualche giorno fa, ma è stata appresa soltanto nella giornata di ieri.

In particolare, lo scorso 31 gennaio i carabinieri della locale Tenenza sono intervenuti all'interno di un parcheggio che si trova nell'area industriale e che funge anche da area di sosta per le ambulanze: il 112, infatti, era stato chiamato proprio per segnalare la presenza di un ordigno bellico semi-interrato all'interno di una aiuola.

I militari coordinati dal luogotenente Antonio Calabresi - che afferiscono alla Compagnia di Anzio coordinata dal capitano Raffaele Tufano - hanno preso atto della situazione e avvisato subito gli artificieri che, da Roma, hanno raggiunto la zona di confine fra Ardea e Pomezia.

Una volta sul posto gli artificieri hanno compreso che l'ordigno non aveva la spoletta e non poteva essere spostato tramite dei mezzi: di conseguenza, dopo aver fatto allontanare i presenti e isolato l'area, è stato portato nel piazzale un robot telecomandato che ha prelevato la bomba a mano di tipo americano e l'ha portata in un vicinissimo campo, dove è stata fatta brillare.