I carabinieri di Aprilia hanno trovato armi e materiale esplosivo nella casa di un uomo e nelle cantine comunali che sarebbero occupate abusivamente: scattano il maxi sequestro e l'arresto.

E' questa, in breve, la storia di un 67enne di Reggio Calabria finito in carcere a Latina dopo la perquisizione effettuata ieri sera, attorno alle 19, in via Parigi. Stando a quanto reso noto dai carabinieri, i militari del Nucleo operativo e radiomobile del Reparto territoriale apriliano hanno eseguito la perquisizione domiciliare, estesa anche all'interno di cantine comunali occupate abusivamente.

L'uomo, al termine di queste operazioni, è stato trovato in possesso di una pistola semiautomatica Walter ppt calibro 10x22, completa di 4 cartucce e di provenienza illecita; di 38 cartucce calibro 6,35; di 10 cartucce riportanti la scritta k69 455; di 89 candelotti di materiale esplodente, privi di marca e descrizione; di 503 fuochi d'artificio, parte dei quali di genere vietato.

Chiaramente, come accennato, tutto è stato sequestrato anche con l'ausilio della Squadra artificieri e antisabotaggio del Comando provinciale dei carabinieri di Roma.