Sfondano il vetro di un'auto in sosta e rubano il portafogli. I malviventi in azione nella notte nel centro di Formia pensavano di averla fatta franca, trafugando la refurtiva contenente documenti personali e carte di credito. I ladri, però, dopo essersi allontanati dal parcheggio, hanno iniziato, il giorno dopo, a fare acquisti, anche di un certo valore, presso i centri delle zone limitrofe. Gli importi sono però arrivati sul cellulare del derubato permettendo così immediatamente agli investigatori di mettersi sulle tracce dei ladri. Si tratta di S.G., 45enne del luogo e noto pregiudicato, sorpreso ancora con la refurtiva occultata sotto gli indumenti, e immediatamente tratto in arresto per i reati di furto aggravato ed uso indebito di carte di credito. Grazie alle telecamere a circuito chiuso, è stato poi individuato anche il complice, D.G.P. altro pregiudicato locale di soli 24anni, perquisito nella propria abitazione e denunciato in stato di libertà per il reato ricettazione.